GLI UOMINI DI CARTA di Gianni Rodari

Giovannino Perdigiorno viaggiando sempre in quarta, capitò nel paese degli uomini di carta. C'erano gli uomini a righe, e gli uomini a quadretti, perché li avevano fatti con la carta dei quadernetti. Il più forte del paese era un uomo di cartone e portava una medaglia con su scritto: "Campione". Poi c'era una ragazza di carta velina, leggera come una piuma: faceva la ballerina. Le case erano piccole, di carta colorata e avevano per tetto una cartolina illustrata. Sospirò Giovannino: "La carta costa poco... Dare una casa a tutti, da queste parti, è un gioco..."



p.Iva 02319790982